foto6

Una mappa per trovare tutti i teatri di Milano. Anche i più alternativi

, 30 gennaio 2014
5

Ho realizzato una mappa per rintracciare tutti i teatri di Milano (link diretto: http://bit.ly/teatrimilano), patrimonio cittadino meritevole di sostegno ed enorme fonte di ispirazione, idee, talenti e divertimento.

Ne ho contati almeno una cinquantina (scrivetemi, se ne conoscete altri): grandi teatri, stabili, spazi off, Arci, realtà più alternative (evidenziate con etichetta apposita: icona gialla) o tradizionali. Ho inserito tutti i teatri aperti e con stagioni attive. Per ognuno una breve descrizione, una foto quando disponibile e i contatti, tutto tratto dai rispettivi siti ufficiali.

Sono certo che, nascosti nelle stanze di Milano, ce ne siano altri ancora, forse protetti in qualche appartamento, nei sotterranei di un condominio o di un oratorio, o in certi cortili, palchi con o senza quinte, che trasformano ogni giorno la città in uno spettacolo pulsante, pur tra mille difficoltà dovute alla crisi e a un sistema di welfare nazionale che, per gli artisti, resta inesistente. Sicuramente, fra qualche anno, alla mappa andranno aggiunti almeno due teatri storici, destinati a rinascere: il Teatro Lirico, di nuovo attivo dal 2016, e il Teatro della Quattordicesima, in Zona 4.

La mappa dei teatri di Milano

Fra tanti teatri, ho i miei preferiti: come il meraviglioso Elfo Puccini (che ospita il meglio della scena contemporanea; ultimo spettacolo visto: Lingua Imperii degli eccellenti Anagoor) o il Teatro Franco Parenti (palco prediletto da Filippo Timi, che qui ho conosciuto con Favola).

Negli ultimi anni ho conosciuto alcune realtà classificabili come alternative – per numeri, tipologia di spazio, scelte artistiche – che qui in particolare vi consiglio. Spegnete la tivù!

IsolaCasaTeatro

IsolaCasaTeatro è un appartamento di 100 mq situato in una casa a corte, al centro di Isola. Si bussa e si entra, con un “benvenuti!”, in uno spazio luminoso e accogliente. Alle pareti opere d’arte colorate; nel salone principale potrete ascoltare monologhi, performance, dibattiti o letture musicali. Con la bella stagione si esce anche nel terrazzo. Vista vecchia Milano. Intimo. L’ultima bella cosa vista qui: “Mi versavo il latte addosso“, sorriso amaro sulla dipendenza da slot, con Alessia Bedini e Manolo Cedrone.

Teatro Verdi – Teatro del Buratto

Ancora Isola, ma in via Pastrengo. Ancora una sorpresa. Lo spazio è classico. Ma al Teatro del Buratto alle consuete tecniche si accompagna una ricerca nel teatro d’animazione, con pupazzi (su cui Milano può vantare anche la lunga tradizione dei Colla – siete mai stati al loro atelier?), maschere, oggetti e forme. È un teatro dove il saper fare artigiano risulta ancora decisivo. Ultimo spettacolo visto: “Il Complice“, una commedia noir con due attori e sei marionette. Per indagare i confini fra finzione, realtà, palco, pubblico.

Linguaggicreativi

Linguaggicreativi è un teatro senza palco, tra Romolo e Porta Genova. Orientamento contemporaneo. Informale e originale, lo spazio si fa raggiungere solo da chi lo desidera, dopo aver attraversato un cortile. Vanno in scena qui opere di compagnie indipendenti, spettacoli per bambini e lavori che contaminano il teatro di musica e videoarte. Ogni appuntamento è preceduto da un aperitivo gratuito. Un teatro e un salotto. Fra gli spettatori potreste trovarvi fianco a fianco con la sciura Maria, che abita al piano di sopra e non si perde uno spettacolo. Ultime cose viste qui: l’inferno dei coinquilini di RIP, dei Vioi Collectus, e Lurex, con Patrizio Luigi Belloli e Simona Migliori.

Cicco Simonetta

Quando si entra all’Arci di via Cicco Simonetta, i brutti pensieri rimangono fuori dalla porta. Bisogna andare il martedì, la prima volta: il cabaret dei Democomica è veramente divertente e da queste parti potreste incontrare anche la tribù del Terzo Segreto di Satira. Durante la settimana prosa, poeti, cantautori, artisti emergenti. Varia bella umanità, in questo Arci che sembra una casa di amici. Potete bere una birra sprofondati in uno dei cuscini dell’ingresso, o farvi raccontare qualche aneddoto da Lucianò, al bar. Al Cicco è impossibile fare brutti incontri. Scanzonato.

Ci vediamo a teatro.

 

La mappa è stata realizzata con Matteo Barbè.